Scenografia per il Museo dell’Aeronautica G.Caproni

Tra i numerosi lavori di scenografia cui Tiziana Lutteri ha dato corpo spicca quello realizzato per il Museo dell’Aereonautica Gianni Caproni di Trento.

Si tratta della scenografia per l’installazione dell’idrovolante Ca.100, commissionata all’artista nel 2013.
Nell’inserire il velivolo nel suo precipuo ambiente di decollo e atterraggio andavano rispettati molti vincoli di carattere architettonico ed era inoltre necessario dare forma a una struttura che fosse facilmente amovibile.

L’idrovolante Ca100 prima della realizzazione della scenografia

L’effetto da ottenere era quello di un lago su cui l’idrovolante sembrasse galleggiare e la sfida di rendere in modo verosimile un elemento complesso come l’acqua è stata infine vinta da Tiziana attraverso un uso attento dei materiali e il loro essere sapientemente modellati.

Dopo una serie di valutazioni sono state le caratteristiche dell’acqua a guidare la sua capacità creativa: trasparenza, lucentezza e profondità cromatica potevano essere rese attraverso la resina come mezzo e modellate utilizzando l’organza, che è un tessuto brillante e trasparente.

Il risultato sono fogli di organza resinati che simulano sia le piccole increspature dell’acqua sia le onde più grandi che rendono la sua massa.
La base è costituita da una struttura metà in legno e metà in plexiglass trasparente.
L’installazione è completata da una spiaggia di sassi veri che imita la riva del lago e da un pontile in legno realizzato dalla cooperativa Il Gabbiano con la quale Tiziana all’epoca collaborava.